NEUROMAGIA

QUANDO LA MAGIA "SVELA" IL NOSTRO RAPPORTO CON IL DENARO

DENARO

Oggi più che mai è necessario porsi delle domande sui soldi, su come li usiamo, sul cosa rappresentano nelle nostre relazioni. E sul significato profondo che essi hanno nelle nostre vite, professionali e personali.

PSICOLOGIA

Il nostro rapporto con monete e banconote si manifesta in comportamenti che non sono razionali, logici e lineari, bensì disseminati di illusioni, inganni, fallace percettive, bias ed euristiche del pensiero.

MAGIA

La ricerca folle del denaro non è forse come quel profondo desiderio di scoprire cosa si cela dietro a un gioco di prestigio?
Ma dopo averlo raggiunto, cosa ci rimane se non un limite spostato solo un po’ più in là?

CALENDARIO DEI PROSSIMI SPETTACOLI

«Uno spettacolo unico e originale!»

Un giovane mago è in crisi d’identità. Non tanto per la sempre maggiore fatica nel sedurre il proprio pubblico senza rischiare di essere percepito come un truffatore da bassifondi, quanto per i sempre maggiori concorrenti – e non certo tra i soli maghi – alle prese con trucchi di monete e banconote.
Lo psicoanalista cui si rivolge non solo ascolta i suoi dubbi, ma lo accompagna nelle sue esibizioni sul palco e ne interpreta gli esiti. Insieme esplorano i meccanismi della mente alle prese con decisioni per comprendere come le nostre scelte, non solo economiche, siano liberamente obbligate.

Il dialogo tra i due personaggi in scena introduce il pubblico al tema del denaro nella sua duplice veste: ordinatore di valori ed emozioni che guidano comportamenti e aspettative, modificandone esiti e percezione; e strumento capace di influenzare, con il suo potere suggestivo, i processi decisionali e la razionalità che si vorrebbe a lui associata.

Tali considerazioni, attraverso il coinvolgimento del pubblico e originali routine di neuromagia, appariranno in tutta la loro forza evocativa sia in chi lo manipola come in chi lo desidera.

Massimo Bustreo

lo psicoanalista

Psicologo cresciuto sulle orme di Freud e Jung, con la passione per i gialli polizieschi e ammiratore degli episodi dell’ispettore Colombo, dal quale ha preso l’abitudine a porre sempre un’ultima domanda e a citare la moglie nel momento in cui comprende di avere in mano la soluzione.
Si è specializzato nello studio delle dinamiche profonde che sostengono i comportamenti umani nei rapporti mediati dal denaro, della fiducia e delle relazioni interpersonali. È profondamente convinto che la magia altro non sia che uno degli strumenti della scienza per capire come funziona la mente. Anzi, forse il più adatto.

Edoardo Ares

l’illusionista

Professionista con gia molta esperienza alle spalle.
Vive per la sua arte che considera non solo uno strumento per esprimere la sua personalita, ma anche il mezzo con cui guadagnarsi molto bene da vivere. Frequenta tanto le grandi convention del mondo della finanza, dove con i suoi spettacoli fa trascorrere qualche ora di spensieratezza ai draghi delle Cities, quanto i piccoli teatri di provincia.
Ma sia negli uni che negli altri ultimamente la sua immagine èsempre piùassociata a quella di un truffatore da quartiere malfamato che ammalia con i suoi giochi l’attenzione di sprovveduti con cui arrotondare lo stipendio.

dicono di noi

«Neuromagia è un’efficace unione tra due discipline,
grazie a cui le competenze di un esperto in comunicazione
si mescolano con quelle di un illusionista;
ciò permette allo spettatore di sollevare il velo su vari aspetti della prestigiazione, non per carpirne i segreti ma, ben più importante,
per apprezzarne meglio la ricerca artistica ed espressiva.
Ci si diverte e si riflette allo stesso tempo»

Gianfranco Preverino

Prestigiatore pluripremiato e membro dell’Escuela Magica de Madrid

«Massimo ed Edoardo ci invitano a scoprire quella linea dallo spessore infinitesimale dove la nostra mente crea dei cortocircuiti cognitivi, fornendoci le chiavi di lettura scientifiche con l’utilizzo di infrastrutture illusionistiche. In un momento di estrema importanza per il mondo della divulgazione, Neuromagia mette a nudo un’esigenza: quella di riconoscere scienza e stupore non come due facce della stessa medaglia ma come due poli magnetici destinati a incontrarsi»

Vanni De Luca

Campione italiano di mentalismo, autore di «Prodigi»

«La conferenza-spettacolo Neuromagia mi ha reso più consapevole delle percezioni quotidiane influenzate in modo distorto dalla moneta. L’aspetto sfidante dei contenuti scientifici di Bustreo hanno incontrato il loro lato piacevole e divertente attraverso la ludicità degli effetti magici presentati dal mago Ares»

Jacopo Garone

studente universitario
PORTFOLIO
di Alessandro Cimma, fotografo

«Nella nostra mente esiste un limite che mette in comunicazione il noto con l’ignoto. La dimensione quotidiana con quella soprannaturale. La ragione col sentimento.
Nella nostra mente c’è una soglia oltre la quale tutto può accadere. E dalla quale può entrare l’elemento perturbante capace di cambiare in un batter d’occhi la nostra esistenza.
È grazie a chi conosce bene le dinamiche intime della nostra relazione con il denaro e i meccanismi della magia e dell’illusionismo che possiamo andare al di là di questa soglia»

Dal prologo di «Neuromagia», di Massimo Bustreo e Edoardo Ares, © 2019

GUARDA LA PRESENTAZIONE

«Uno spettacolo educativo di magia, psicologia e denaro»

Il dialogo tra i due personaggi in scena introduce il pubblico al tema del denaro nella sua duplice veste: ordinatore di valori ed emozioni che guidano comportamenti e aspettative, modificandone esiti e percezione; strumento capace di influenzare, con il suo potere suggestivo, i processi decisionali e la razionalità che si vorrebbe a lui associata. Tali considerazioni, attraverso il coinvolgimento del pubblico e la scelta di alcune originali routine di neuromagia, appariranno in tutta la loro forza evocativa sia in chi lo manipola come in chi lo desidera. Non sarà il trucco di magia ad esser svelato ma la dinamica psichica che lo sostiene. E di conseguenza la chiave interpretativa per comprendere come le nostre decisioni, economiche e non, siano liberamente obbligate.

Partendo dagli effetti vissuti dai partecipanti nel prender parte attivamente agli eventi “magici” che accadono sul palco e tra il pubblico stesso (misdirection, attenzione, cecità al cambiamento, memoria selettiva, euristiche, bias di conferma, manipolazione delle aspettative, illusioni ottiche, filling in, cnv e molte altri), mago e psicologo – due conoscitori della mente e delle sue “debolezze” percettive che si ispirano al lavoro del grande James Randi – forniranno chiavi e strumenti di comprensione del funzionamento mentale del denaro e del suo utilizzo quotidiano come guida per le nostre decisioni.

Fun

Fun

Fun

ARTICOLI e
RASSEGNA STAMPA

Neuromagia per MEETmeTONIGHT 2019

Tra gli eventi organizzati dall’Università IULM nella propria sede e i Giardini Indro Montanelli di Milano per la manifestazione MEETmeTONIGHT 2019 martedì 24 settembre alle ore 16.00 in Auditorium IULM si[…]

Read more

Quando la magia “svela” il nostro rapporto con il denaro

Martedì 24 settembre, alle ore 16.00, presso l’Auditorium dell’Università IULM, torna lo spettacolo Neuromagia, dopo il notevole successo della prima rappresentazione che si è tenuta presso l’Ateneo milanese lo scorso[…]

Read more

Cluster FM radio partner di NEUROMAGIA: quando la magia spiega il rapporto col denaro

Edoardo Ares prestigiatore e illusionista professionista e Massimo Bustreo consulente in psicologia dei consumi e del denaro, docente IULM, sono i protagonisti e gli organizzatori di questo spettacolo dal titolo[…]

Read more

contattaci

Vuoi saperne di più? Fissare un incontro con noi? Organizzare insieme uno spettacolo per la tua azienda, la tua scuola o il pubblico al quale stai pensando?
Scrivici, chiamaci o schiocca le dita e… appariremo come per magia!

new link