WOW!

Quando la magia "svela" il nostro rapporto con il denaro

Queste sono alcune delle impressioni raccolte dopo il debutto all’Auditorium dell’Università IULM il 21 marzo 2019.

Tra il dire e il fare c’è lo spettacolo-conferenza: Neuromagia, architettato per “svelare” le dinamiche psicologiche che sostengono il trucco di magia.
Lo spettacolo si struttura intorno al dialogo tra uno psicologo (Massimo Bustreo) e un illusionista (Edoardo Ares), che mettono in campo le loro competenze per risvegliare la consapevolezza del pubblico su tematiche rilevanti il denaro.
È senz’altro un’occasione di riflessione allegerita da momenti di stupore e divertimento.

(Giulia Ferri, studentessa)

Uno spettacolo questa conferenza!

Che valore ha per noi il denaro? Qual è la nostra soglia di percezione di denaro? C’è tanto da capire, tanto da conoscere e investigare su quale sia il rapporto tra mente-denaro. Ritengo non ci sia miglior strumento, quale la conferenza-spettacolo, per invitare a riflettere un pubblico così eterogeneo su uno dei temi così criptici e affascinanti.

(Giorgio Marra, studente)

Una sfida riuscita

La conferenza-spettacolo Neuromagia mi ha reso più consapevole delle percezioni quotidiane influenzate in modo distorto dalla moneta. L’aspetto sfidante dei contenuti scientifici di Bustreo hanno incontrato il loro lato piacevole e divertente attraverso la ludicità degli effetti magici presentati dal mago Ares.

(Jacopo Garone, studente)