Il Progetto

PROGETTO NEUROMAGIA nasce da un’intuizione didattica: come si può spiegare il funzionamento della mente facendo “toccare con mano” i meccanismi che guidano le nostre decisioni? Si può fare unendo alla psicologia l’arte della magia!

Fin dal 2007 e poi ispirato dal lavoro di Susana Martinez-Conde e Stephen L. Macknik Magic and the Brain: How Magicians “Trick” the Mind (Scientific American, 299/2008) nei miei corsi di psicologia dei consumi (NEURO) ho raccontato e illustrato le principali dinamiche che si attivano nei nostri comportamenti, economici e non (EURO), attraverso esempi di routine magiche, effetti illusionistici e trucchi di prestidigitazione (MAGIA).

Dopo anni d’esperienza in aule universitarie e di formazione manageriale, nel 2018 questa innovativa metodologia didattica che unisce scienze della mente e illusionismo si è tradotta nell’ideazione di un’originale conferenza-spettacolo sui comportamenti economici: Neuromagia. Quando la magia “svela” il nostro rapporto con il denaro, ideata per il Word of the Year 2019 #denaro dell’Università IULM e costruita insieme a un gruppo di studenti e con la collaborazione del mago Edoardo Tettamanti per la parte di illusionismo da palco.

Oggi il PROGETTO NEUROMAGIA si offre come un’ampia proposta di prodotti di edutainment: interventi formativi, conferenze-spettacolo, speech e laboratori sul comportamento umano e sui meccanismi decisionali che attraversano razionalità ed emozioni. Con l’obiettivo di perfezionare il problem setting per un problem solving e un decision making migliore.

Obiettivo

Il PROGETTO NEUROMAGIA propone occasioni di formazione ed edutainment originali e innovative per sperimentare le dinamiche che muovono i nostri comportamenti non solo economici.

Con leggerezza e profondità scientifica si esplorano le relazioni interpersonali basate su fiducia, valori e comunicazione che viviamo nel nostro essere consumatori spesso inconsapevoli. Con curiosità si attraversano discipline e mondi culturali dove trovare spunti nuovi di conoscenza e di miglioramento personale e professionale.

L’obiettivo? Comprendere, divertendosi, come le nostre decisioni siano liberamente obbligate!

Chi Sono

Massimo Bustreo, Umanista, PhD, docente universitario, formatore e consulente in psicologia del lavoro e dei consumi, coach professionista, pianista per passione ed educatore per professione, TEDx speaker.

Dal 2000 sono docente universitario di psicologia e comunicazione all’Università IULM di Milano. Formatore e consulente manageriale in progetti pedagogici e andragogici sui temi: psicologia del denaro, comportamenti economici, processi decisionali, comunicazione efficace e public speaking, management, creatività, dinamiche di gruppo e relazioni interpersonali. Coach professionista ICF ACSTH e AICP.

Per interpretare la nostra complessità e sviluppare strategie di cambiamento e miglioramento propongo il Modello della Terza Metà. Il modello offre la possibilità di scoprire e rinforzare una dimensione che ci appartiene in quanto persone e che rappresenta il modo con cui agiamo, spesso inconsapevolmente, i nostri ruoli personali e professionali. Tra formazione, competenze strumentali e passione, quella parte di noi che, molto più spesso di quanto pensiamo, ci muove nelle decisioni e nelle scelte quotidiane.

È infatti dal Modello della Terza metà e dalle pubblicazioni La terza faccia della moneta (FrancoAngeli 2018) e Denaro e Psiche (con Alberto Zatti per FrancoAngeli 2007) che nasce il PROGETTO NEUROMAGIA: l’unione di scienze della mente (NEURO), psicologia del denaro e comportamenti decisionali (EURO) e illusionismo (MAGIA).

Sono autore di numerose pubblicazioni e scritti divulgativi, tra cui: Public Speaking. Culture e pratiche per una comunicazione efficace (con Marta Muscariello per Dino Audino, 2022), Mind the Future. Il coaching al di là del coaching (con Christian Colautti per Oltre la Media Group, 2021), Tesi di laurea step by step (Hoepli, 2015) e della rubrica Creattivamente di TouchPoint Magazine (dal 2019). Sono Direttore del Comitato Scientifico di InspiringPR Festival delle Relazioni Pubbliche (dal 2023).